La leva del prezzo è oggi una variabile utile sia al rivenditore, sia all’utente finale che ha la possibilità di fare acquisti mirati e al momento giusto, monitorando gli articoli cui è interessato

 

La pandemia legata al covid-19 ha rivoluzionato anche le abitudini di acquisto, facendo registrare un vero boom dell’e-commerce. I dati del Consorzio del Commercio Digitale Italiano Netcomm infatti rivelano che, complice il confinamento, il 75% di chi ha comprato online, nell’ultimo mese, non lo aveva mai fatto prima. Chi, invece, era già un utente abituale della spesa online avrà senz’altro notato come per alcuni articoli il prezzo è tutt’altro che fisso nel tempo. È come se anche il costo di alcuni prodotti seguisse una propria stagionalità. Causa di queste, talvolta più che sensibili, oscillazioni è il dynamic pricing, fenomeno che tiene conto, mediante algoritmi, dei livelli di domanda e offerta di un determinato bene, dei prezzi proposti dai competitor, così come dello stock del magazzino, dei costi della logistica e di molte altre componenti che insieme stabiliscono il prezzo finale di vendita di un prodotto.

AI e machine learning consentono così vantaggi non solo all’azienda capace di utilizzarle con efficacia, massimizzando il profitto e aumentando i livelli di fiducia nella propria clientela, ma anche agli utenti che possono acquistare al momento e al prezzo giusto l’oggetto desiderato.

Per tenere d’occhio allora la variazione dei prezzi, diventa più che utile fare ricorso a siti comparatori che, confrontando tra loro diversi venditori, consentono al cliente di monitorare le oscillazioni e fare buoni affari.

Tra questi, particolarmente puntuale è un ultimo studio firmato Idealo, uno dei più noti servizi di comparazione dei prezzi. Il sito ha analizzato le cinque categorie più convenienti in ogni mese dell’anno e poi, per ciascuna di esse, il mese meno conveniente.

Il consumatore può quindi sapere con certezza quando è più conveniente acquistare un determinato prodotto risparmiando.

Calendarizzate a giugno, ad esempio, l’acquisto di piscine (-46,0% a confronto con Novembre) e di condizionatori (28,7% rispetto ad Ottobre), così come di caschi moto, in media il -7,5% meno cari rispetto a Gennaio, mese meno favorevole.

E programmate l’acquisto dello zaino per la scuola del vostro bambino per agosto. Risparmierete in media il -29,8% rispetto a gennaio.

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo E-commerce, cosa conviene comprare e quando proviene da Costozero, magazine di economia, finanza, politica imprenditoriale e tempo libero – Confindustria Salerno.